Hai la libertà di essere chiunque tu voglia essere
Il campo di battaglia della libertà è a casa. Qui e ora.
Sii fedele a te e la libertà si aprirà dentro di te.

Kinesiologia Emozionale Transgenerazionale , Fiori di Back ,  Sofrologia , 

Counseling , NLP Pratitioner & Strategic Life Coach , Mindfulness                                                                     LEGGE 4/2013

                         


       

Andrea Militello & Giovanna Ronchi                             


IPHM No: IPHMNM9391                 


         

AEPSIS No: 260                                                                              


IAOTH No: NM220312


I.A.C. Professional Member  


 


                                           

+39 3776714422  


personalfreedom@pec.personalfreedom.eu



               


                                        


 

     


                         

                                    

LEGGE 4/2013

  


https://www.privatassistenza.it/news/assistenza-domiciliare-e-counseling-psicologico-post-covid-a-to...
https://www.facebook.com/PrivatassistenzaTortona/posts/530102925112786?comment_id=532558698200542&am...



kinesiologia emozionale transgenerazionale

LA TECNICA DELLA KINESIOLOGIA EMOZIONALE TRANSGENERAZIONALE HA LO SCOPO DI METTERE IN COMUNICAZIONE CONSCIO E INCONSCIO. LA KINESIOLOGIA EMOZIONALE PUO' ESSERE UTILIZZATA IN SINERGIA CON LE PIU' SVARIATE TECNICHE: DALL'OMEOPATIA, ALLA DESENSIBILIZZAZIONE ALLERGICA ALL'INTERRUZIONE DI COMPORTAMENTI COMPULSIVI (FUMO,CIBO,DROGHE).  ESSA CONSENTE UN MIGLIORAMENTO DELLE TECNICHE DIAGNOSTICHE,UN AUMENTO DELLE POSSIBILITA' TERAPEUTICHE E UNA RIDUZIONE DEI TEMPI DI GUARIGIONE. PUO' CREARE UN EFFETTO SINERGICO OTTIMALE UTILIZZANDO E INTEGRANDO TECNICHE DELLE DIVERSE DISCIPLINE: CIO' IMPLICA CHE CIASCUN TERAPEUTA PUO' E DEVE ADATTARE QUESTA TECNICA ALLE PROPRIE ESIGENZE.

SOFROLOGIA

LA SOFROLOGIA E' UNA TECNICA DI RILASSAMENTO ISPIRATA ALL'IPNOSI, ALLA MEDITAZIONE ED ALLO YOGA. IL SUO OBBIETTIVO CONSISTE NEL RILEVARE LE ANSIE E LE PAURE CHE CI AFFLIGGONO, PER ARMONIZZARE CORPO E SPIRITO. LA SUA PRATICA CONSENTE DI RAGGIUNGERE UNO STATO DI COSCIENZA INSOLITO CHE PERMETTE DI ANDARE AD RIEQUILIBRARE EMOZIONI,PENSIERI E COMPORTAMENTI. TUTTO QUESTO ATTRAVERSO ESERCIZI FISICI,MENTALI E DI RESPIRAZIONE. GLI AMBITI DI APPLICAZIONE SONO DAVVERO INNUMEREVOLI, ECCONE ALCUNI:PER IL TRATTAMENTO DELL'ACUFENE, DEI DISTURBI DEL SONNO  E PER IL TRATTAMENTO DEL DOLORE ARTICOLARE O MUSCOLARE CRONICO , PER LA GESTIONE DELLO STRESS E DELLE EMOZIONI,PER AUMENTARE L'AUTOSTIMA EB LA CONCENTRAZIONE,PER SCONFIGGERE ANGOSCE, DIPENDENZE, FOBIE E DEPRESSIONE , PER IL MIGLIORAMENTO DI MEMORIA, CONCENTRAZIONE E MECCANISMI DI APPRENDIMENTO, PER LA PREPARAZIONE MENTALE E FISICA DEGLI SPORTIVI, PER AUMENTARE LA M9TIVAZIONE E LA CAPACITA' DI RAGGIUNGERE L'OBBIETTIVO, PER L'AUMENTO DEL POTENZIALE E DELLE CAPACITA' PERSONALI


PNL & LIFE COACH

La metodologia del coaching risulta efficace anche nella “vita di tutti i giorni”. Aiutando le persone a scoprire e allenare le proprie potenzialità personali, il Life Coach le accompagna in un percorso di trasformazione dei propri desideri di cambiamento e/o miglioramento in obiettivi concreti facilitando l’autorealizzazione e il raggiungimento delle massime potenzialità.

Un Life Coach si occupa della crescita e del benessere delle persone e la sua attività di Coaching è fondata sullo sviluppo di una consapevolezza basata principalmente sui concetti di piacere, emozioni positive, soddisfazione, serenità, successo, autonomia e realizzazione.

I 3 VANTAGGI DELLA PNL NEL COACHING

In particolare te ne voglio menzionare 3 di vantaggi.

VANTAGGIO 1: RAPIDITÀ

Uno dei più importanti è la rapidità. Le tecniche della PNL funzionano in modo veloce, a volte sorprendentemente veloce, creando cambiamenti significativi e duraturi anche in tempi brevi e con relativamente poche sessioni.

 

VANTAGGIO 2: ORIENTAMENTO ALLA SOLUZIONE

Un altro vantaggio è il fatto che il coaching con la PNL è “orientato alle soluzioni” e non ai problemi. Non ci si sofferma più di tanto su ciò che non va bene, ma si invita invece il cliente a concentrarsi maggiormente su ciò che desidera e si sviluppano strategie efficaci per raggiungerlo.

 

VANTAGGIO 3: PRATICITÀ

In terzo luogo, il Coaching con la PNL è pratico piuttosto che teorico. Anche se inevitabilmente vengono esplorati in una certa misura il problema o la situazione, lo scopo è quello di indurre il cliente all’azione, di fare in modo che faccia qualcosa di diverso se ciò che sta facendo al momento non funziona.

Infine, un coach di PNL incoraggerà la persona con cui lavora a pensare e agire in modo coerente e allineato con le convinzioni e i valori più profondi che la contraddistinguono, perché solo allora i piani di azione elaborati saranno veramente in linea con lei, con il tipo di persona che è e vuole diventare.




Le persone lavorano con me come loro allenatore personale perché “ho parlato con me”. Le aree che copro includono, ma non sono limitate a:

• Livello di felicità/appagamento

• Relazioni/incontri

• Senso dello scopo/impostazione degli obiettivi

• Dolore, perdita e lutto

• Sfide individuali

• Equilibrio tra lavoro e vita privata

• Sfide di carriera in ufficio

• Le sfide dei giovani adulti

• Fiducia/autostima

• Amore per sé stessi

• Motivazione

• Crescita personale

• Interessi/passioni

• Meccanismi di coping

• Salute/benessere

Se c'è qualcosa che ritieni ti stia trattenendo, sono qui per aiutarti. Tutto ciò che viene discusso viene mantenuto riservato al 100%.

La terapia razionale emotiva comportamentale (REBT, ovvero Rational Emotive Behavior Therapy)

La terapia razionale emotiva comportamentale  ( REBT , ovvero Rational Emotive Behavior Therapy) è un tipo di terapia cognitivo comportamentale . Anche nella terapia razionale emotiva comportamentale  REBT si ritiene che la sofferenza mentale derivi da “elaborazioni verbali esplicite, per quanto automatiche, che il soggetto si autoinfligge consapevolmente”. Il focus terapeutico, tuttavia, non è diretto su previsione catastrofiche di eventi negativi ma su forme di “giudizio finale” dogmatico e paralizzante: “non deve/può sopportare”, “sarà terribile”.

L'analisi di tali schemi di pensieri irrazionali – aspetto centrale nella pratica della terapia razionale emotiva comportamentale  REBT -, insieme all'attenzione focalizzata sulle difficoltà del paziente nel tollerare possibili “scenari negativi”, precorre la prospettiva moderna dell'accettazione degli stati mentali. Nella terapia razionale emotiva comportamentale  REBT  è definita la differenza tra credenze razionali e irrazionali, le diverse tipologie di credenze irrazionali (le “pretese”, la “terribilizzazione”, l'”intolleranza alla frustrazione” e la “valutazione globale del valore delle persone” ) e il rapporto che intercorre tra loro.

 

La filosofia alla base della terapia razionale emotiva comportamentale

Vi sono anche principi filosofici alla base della terapia razionale emotiva comportamentale REBT : una visione stoica di serena accettazione e sopportazione degli affanni della vita, insieme anche a una capacità epicurea di concedersi dei piaceri. L'assunto di base della terapia razionale emotiva comportamentale REBT è che pensiero ed emotività siano strettamente associati, agendo l'uno sull'altro in un rapporto circolare di causa ed effetto: i pensieri diventano soventi emozioni e le emozioni, in molte circostanze, diventano a loro volta pensieri, tanto da poter affermare che sotto certi aspetti siano la stessa cosa. Come scriveva Marco Aurelio, filosofo oltre che imperatore romano: “Sopprimi la tua opinione ed avrai cancellato il 'sono stato insultato'. Sopprimi il “sono stato insultato” e avrai cancellato l'insulto”.

 

Come funziona la terapia razionale emotiva comportamentale

terapia razionale emotiva comportamentale REBT - Modello ABC - Studi CognitiviLa tecnica della terapia razionale emotiva comportamentale REBT  include l'attuazione del modello “ABC” , ovvero l'esplorazione dell'evento attivante, “A”; delle conseguenze emotive e comportamentali, “C”; e delle credenze ovvero i pensieri, “B” descrivendo – in maniera dettagliata e puntuale – le modalità di identificazione degli elementi che costituiscono un evento problematico accaduto nella vita del cliente, le strategie necessarie al fine di una valutazione delle credenze disfunzionali ei principali errori in cui il terapeuta può incorrere.

La terapia razionale emotiva comportamentale REBT  modifica le credenze disfunzionali attraverso la disputa cognitiva (D) e la promozione di una risposta maggiormente funzionale/adattiva (E). La terapia razionale emotiva comportamentale REBT  è una terapia molto “attiva” (che stimola e talvolta “sfida” il cliente a “sostituire” pensieri disfunzionali con pensieri maggiormente “adattivi”), tali dinamiche possono essere oggetto di continue oscillazioni e ridefinizioni.

Nella terapia razionale emotiva comportamentale REBT  la possibilità di affrontare (e declinare attraverso un discernimento condiviso) le inevitabili difficoltà comportamentali ed emotiva all'interno di un rapporto terapeutico orientato “fattivamente” al cambiamento, può favorire una progressiva riduzione dell'intensità emotiva attraverso una maggiore comprensione della capacità personale e lo sviluppo della capacità di tollerare i fallimenti.


Counseling, Pratitioner di PNL e Life Coach strategic

 

Depressione o (disturbi depressivi),ansia, attacchi di panico, ipocondria, stress, disturbi sessuali (parafilie), disturbo di personalità, problemi relazionali, affettivi, sociali, problemi genitori familiari e di coppia, problemi della natura, problemi legati alla crescita dei figli , problemi legati al passaggio da una fase della vita ad un'altra ,disturbo bipolare, schizofrenia, dipendenze, disturbi dell alimentazione, ecc..


Respira

senti il tuo corpo

allinea il corpo alla mente

stai nel qui e ora

apprezza il presente

progetta il futuro con ottimismo

coltiva l'armonia

amplia la consapevolezza

espandi i tuoi valori

​vivi in

COSCIENZA SOFRONICA

Di cosa hai bisogno? Vorresti cambiare in meglio la tua vita?
​Vorresti avere un'autostima migliore, gestire le tue emozioni, vivere il quotidiano in modo più sereno?
Vuoi essere più efficace nella tua professione?
​Hai un esame da preparare, una competizione sportiva, un intervento chirurgico da affrontare e superare al meglio?
Stai vivendo un momento particolarmente complicato e vorresti essere più sereno?
Sei in attesa di un bimbo e vorresti vivere al meglio il momento della nascita?
Sei stressato sul lavoro? I tuoi dipendenti non fanno team e non sono abbastanza attenti ai clienti?
Vuoi invecchiare serenamente mantenendo la mente lucida e la salute fisica?
Ti senti solo e vorresti vivere la solitudine in modo diverso?
​Soffri di disturbi del comportamento alimentare e di dipendenze?
​La SC è a supporto delle terapie per il benessere della persona.

Sessioni personalizzate di coaching


Le persone lavorano con me come loro allenatore personale perché "ho parlato con me". Le aree che copro includono, ma non sono limitate a:

 


• Livello di felicità/appagamento

• Relazioni/incontri

• Senso dello scopo/impostazione degli obiettivi

• Dolore, perdita e lutto

• Sfide individuali

• Equilibrio tra lavoro e vita privata

• Sfide di carriera in ufficio

• Le sfide dei giovani adulti

• Fiducia/autostima

• Amore per se stessi

• Motivazione

• Crescita personale

• Interessi/passioni

• Meccanismi di coping

• Salute/benessere



Se c'è qualcosa che ritieni ti stia trattenendo, sono qui per aiutarti. Tutto ciò che viene discusso viene mantenuto riservato al 100%.






“HO CAMBIATO IL MIO PENSIERO... HA CAMBIATO LA MIA VITA”

FIORI DI BACH PER CANI E GATTI

Il mio impegno per il benessere animale è una vocazione esistente fin da quando ero bambina che ha guidato i miei studi e influenzato le più importanti scelte della mia vita.
fiori di bach per cani e gatti

CONSULENZA FIORI DI BACH PER CANI E GATTI

Ma non solo! Si valutano aspetti della relazione, del comportamento, delle emozioni e del sistema famiglia del tuo animale per poi fornirti un percorso personalizzato basato  per il benessere del tuo Cane o del tuo Gatto.

fiori di bach per persone e animali

CONSULENZA FIORI DI BACH PER PERSONA E CANE/GATTO

Si considerano aspetti della relazione, del comportamento, delle emozioni e del sistema famiglia del tuo Cane/Gatto e aspetti o situazioni di te che senti il bisogno di modificare per il tuo benessere e quello del tuo animale. Vi verrà fornito un percorso personalizzato.

floriterapia consulenza

PRE-CONSULENZA

I percorsi sono personalizzati, quindi diventa fondamentale comprendere bene ciò di cui hai bisogno. La Pre-Consulenza è propedeutica per accedere a tutte le Consulenze.












Fiori di Bach: proprietà, benefici e utilizzo

Tale rimedio naturale, teorizzato dal medico britannico Edward Bach, viene impiegato per trattare stati d'animo negativi , in grado di ripristinare l'armonia tra mente e corpo attraverso vibrazioni energetiche che entrano in risonanza con l'organismo.





fiori di Bach vengono utilizzati nella medicina naturale come terapia alternativa per curare stati d'animo negativi. Questa è stata ideata dal medico britannico Edward Bach nel 1930: vediamo in che cosa consiste.

Che cosa sono i fiori di Bach

I fiori di Bach sono 38 fiori appartenenti a diverse specie vegetali più una miscela di cinque fiori nota come Rescue Remedy. Questi sono raccolti allo stato selvatico per poi essere lavorati con un procedimento detto "di potenziamento" attraverso il calore al fine di catturarne l'essenza.

I fiori che sbocciano in estate devono essere raccolti e lasciati a macerare in acqua di fonte sotto i raggi solari in modo che la loro essenza venga trasmessa all'acqua, mentre per le fioriture precoci i fiori vengono cotti in acqua. In entrambi i casi, comunque, si procede filtrando l'acqua e diluendola in una miscela di acqua e alcool.

A cosa servono i fiori di Bach

I fiori di Bach, come accennato, vengono per lo più impiegati per alleviare stati mentali negativi. Secondo Bach, infatti, l'origine delle malattie non è materiale, ma il risultato di uno squilibrio tra le scelte compiute con la mente e i desideri del cuore. Tale squilibrio, se inascoltato a lungo, genera sintomi dolorosi nel fisico.

Alla base del presunto potere curativo dei fiori di Bach vi sarebbe la convinzione che determinate specie vegetali siano in grado di ripristinare l'armonia tra mente e corpo attraverso vibrazioni energetiche che entrano in risonanza con l'organismo.

I fiori di Bach sono davvero efficaci?

L'efficacia dei fiori di Bach, tuttavia, non è supportata da dati provenienti da studi clinici. Non solo, ma è stata anche più volte invalidata dalla ricerca clinica e scientifica internazionale. Secondo numerosi studi, il loro effetto sarebbe infatti simile a quello del placebo.

Come si utilizzano i fiori di Bach

I fiori di Bach vengono oggi utilizzati soprattutto per trattare stati d'animo ed emozioni negative quali ansia, rabbia ed insicurezza allo scopo di prevenire l'insorgenza delle malattie. Per ogni sintomo vengono individuati uno o più rimedi floreali.


  •                                                                                                                                                                                                    CONSULENZE   ONLINE :           (  non vanno viste come sostitutive, quanto piuttosto da ausilio alla consulenza tradizionale dal vivo. Per questo motivo, per quanto ci riguarda, ove possibile cerchiamo di alternare incontri online ad incontri vis-a-vis  ).
  • CONSULENZA AZIENDALE ,  R.A.F , R.S.A ,  COMUNITA' ( MNSA , COMUNITA' PER MINORI , EDUCATIVE ,FAMILIARI E DI ACCOGLIENZA)

  • disagio personale;
  • difficoltà di integrazione con i colleghi di lavoro;
  • corretta gestione delle Risorse Umane;
  • ottimizzazione delle risorse;
  • prevenzione e la gestione dei conflitti;
  • comunicazione efficace;
  • gestione dell’ansia e dello stress;
  • prevenzione di situazioni che potrebbe originare sindromi patologiche;
  • problemi familiari ;
  • PRESSO IL DOMICILIO DEL CLIENTE  ( PREVIO APPUNTAMENTO E DISPONIBILITA' )


ABUSI SESSUALI INFANTILI ,ADOLESCENZIALI E ADULTI, VIOLENZE , MALTRATTAMENTI

Quando si parla di “abuso sessuale infantile” ognuno di noi ha in mente una definizione precisa, dettata il più delle volte da esperienze indirette. Purtroppo in alcuni casi l’abuso sessuale entra direttamente nella vita di un individuo, impattando violentemente sul suo normale corso, lasciando dietro di sé delle ferite psicologiche che variano per gravità a seconda del tipo di abuso subito, l’età e la capacità di auto cura di cui ogni mente umana dispone.

Per abuso sessuale infantile intendiamo qualsiasi attività che implica il coinvolgimento in attività sessuali di un minore da parte di un adulto.

Ritengo importante sottolineare che quando ci riferiamo ad attività sessuale non parliamo necessariamente di un rapporto fisico diretto, ma di tutto ciò che ha a che vedere con la sfera della sessualità, se una delle due parti rifiuta o non è nella posizione di comprendere (o comprendere con un senso di maturità piena in caso di adolescenti) ciò che sta accadendo. Ad esempio, oltre alla violenza sessuale che implica una penetrazione, la costrizione al toccare o baciare; la visione non desiderata di nudità o atti sessuali del singolo adulto, di una coppia o più individui; riferimenti sessuali e argomentazioni oscene.

L’abuso sessuale infantile ha solitamente e comprensibilmente un elevato livello di gravità e rischio per la salute mentale di un individuo e la sua crescita.

 Una persona che è stata abusata in età infantile porta nel decorso evolutivo della sua mente le tracce di un evento traumatico che solitamente ne devia il normale sviluppo.

Il livello di gravità dipende da:

  • il tipo di abuso subito e la sua durata – ovvero, se si è trattato di veri e propri rapporti fisici, toccamenti o esposizioni visive o racconti e provocazioni e quanto a lungo;

  • l’età e le risorse individuali del bambino – ovvero, in quale fase dello sviluppo il trauma lascerà traccia e di quali risorse dispone;

  • l’identità dell’abusatore – più la parentela è prossima alla vittima, peggiori saranno le conseguenze del trauma subito.

Per intenderci, potremmo dire che un abuso sessuale subito da parte di un genitore a un bambino in età pre-puberale (8-11 anni circa) che si protrae nel tempo, con un coinvolgimento fisico totale, con ogni probabilità si rivelerà un’esperienza tra le più distruttive per la salute psichica.

Naturalmente essendo queste tre dimensioni molto variabili, fare previsioni nei singoli casi è molto complesso e, proprio per le capacità e risorse individuali, situazioni che potrebbero far pensare a conseguenze peggiori potrebbero rivelarsi meno gravi di altre da cui ci si aspetterebbe al contrario quadri meno compromessi.

A fronte di ciò ricordiamo che trattandosi di abuso sessuale infantile, stiamo facendo distinzioni all’interno di una situazione che presenta comunque, in qualsiasi forma avvenga, una potenzialità traumatica di livello elevatissimo, che si parli di un episodio con coinvolgimento minimo, a uno massimo.

Le conseguenze psicologiche di un abuso sessuale possono toccare differenti aree: l’autostima, lo sviluppo della sessualità, le capacità relazionali.

Solitamente un bambino reagisce all’abuso innescando meccanismi di difesa basici, quali rimozione e dissociazione – la mente cerca in questo modo di sganciarsi dal ricordo traumatico insostenibile creando una barriera tra ciò che è accaduto e le implicazioni emotive o cancellando letteralmente l’episodio dalla memoria. E’ stato rilevato come il minore affronti una situazione molto simile a quella degli adulti che, dopo aver subito un trauma, sviluppano un disturbo post-traumatico da stress.
Il senso di colpa si riversa su di sé ed è tanto più intenso, quanto l’ambiente circostante ignora o copre l’episodio, e di contro, si sviluppa un profondo senso di sfiducia e paura nei confronti degli altri.

Un adulto che è stato abusato deve scontrarsi con queste credenze sviluppate e consolidate dal bambino che era un tempo. Tenderà a seconda dei casi, a essere altamente aggressivo, a incolparsi ferocemente, avrà una bassa autostima, tenderà a deprimersi o a oscillare molto tra stati emotivi. È prevedibile che abbia difficoltà a regolare gli impulsi e problematiche a inquadrare e sviluppare una corretta identità sessuale e una vita sessuale soddisfacente.

Tra le patologie che possibilmente si sviluppano troviamo il disturbo borderline di personalità, la depressione, disturbi alimentari e dipendenze, proprio in conseguenza all’incapacità di regolarsi e al costante bisogno di “tenere il controllo” su una situazione che si percepisce in pericolo costante.

A oggi la psicoterapia è uno strumento molto valido per trattare e curare storie e conseguenze degli abusi. Ovviamente, parlando di età adulta, si dovranno affrontare gli effetti di schemi disfunzionali consolidati nel tempo. Si può dire che il trauma dell’abuso innesca una serie di meccanismi di difesa estremi della mente che portano purtroppo, seppure con lo scopo di proteggere la persona da un crollo, alla formazione di sistemi difettosi e patologie che probabilmente non sarebbero comparsi altrimenti.